Nuevo Baztán

  • Nuevo Baztán © Comunidad de Madrid
    nuevo_baztan_c_comunidad_de_madrid.jpg
  • Nuevo Baztán - Centro de interpretación © Comunidad de Madrid
    nuevo_baztan_-_centro_de_interpretacion_c_comunidad_de_madrid.jpg
  • Nuevo Baztán - Palacio-Iglesia de Goyeneche © Comunidad de Madrid
    nuevo_baztan3.jpg

Nuevo Baztán è un esempio unico di urbanistica, un progetto promosso dal politico e uomo d'affari Juan de Goyeneche (Arizcun, Valle de Baztán, Navarra, 1656 - Nuevo Baztán, 1735), che acquistò delle terre vicino all'attuale Olmeda de las Fuentes e le trasformò nel più avanzato complesso industriale del suo tempo, precursore della grande attività di modernizzazione ed industrializzazione della Spagna intrapresa dai primi re Borboni e precedente alle future fabbriche borboniche.

La cittadina fu costruita tra il 1709 e il 1713 ex novo, come centro industriale con l'intenzione di trasformare in un'azienda reale le teorie economiche sostenute dal colbertismo, una politica economica nata in Francia nel secolo scorso e che si diffuse rapidamente in diversi paesi europei. Questa intenzione può essere osservata nella struttura reticolare delle sue strade, perpendicolari l'una all'altra, a differenza di quanto accade in altre innumerevoli città spagnole.

La località, dichiarata Monumento Storico Artistico nel 1941 e Bene di Interesse Culturale agli inizi del 2000, si estese attorno ad un bellissimo palazzo barocco progettato dal più famoso architetto dell'epoca, José de Churriguera (1665-1725), che dà il nome al pesante stile barocco spagnolo, il churriguerismo. Tuttavia, in questa occasione l'artista utilizzò uno stile più austero. Senza dubbio, è una visita che vale la pena: il suo bellissimo cortile rettangolare, circondato da archi e scalinate, è una delizia per gli occhi.

Nella vecchia cantina di questo palazzo si trova l'ufficio del turismo e il Centro di interpretazione, con una completa mostra che utilizza modelli, pannelli esplicativi, oggetti d'epoca, riproduzioni e materiale audiovisivo per presentare la figura di Goyeneche, il territorio e le sue industrie (tessuti per uniformi, vetro, carta, dolci e saponi), che furono impiantate a Nuevo Baztán durante il XVIII secolo.

In questo spazio conoscerai l'importanza del progetto industriale di Juan de Goyeneche per la produzione di tessuti, carta, vetro, sapone, vino, ecc.

A ridosso del palazzo e facente parte dello stesso complesso architettonico, si trova la Chiesa di San Francisco Javier, il cui altare maggiore in marmo rosso venne realizzato da Churriguera in uno stile più fedele alla sua fama barocca.

Intorno al recinto si trova un piacevole sentiero tra piazze, piazzole e case in pietra, dove vivevano e lavoravano i lavoratori di questo centro industriale dedicato alla produzione di vetro e tessuti, e rimasto congelato nel tempo dopo il suo declino commerciale.

Alla sua offerta monumentale, Nuevo Baztán aggiunge un buon esempio di cucina castigliana, con l'agnello come piatto forte, e formaggi e verdure della zona come contorno perfetto. Per dessert, potrai provare alcuni dolci tipici, come ad esempio, i repápalos, un dolce a base di vino e cannella, o le puches, una sorta di porridge dolce che tradizionalmente si mangiava durante la notte di Ognissanti.

Gli amanti della natura possono godersi il peculiare ambiente dell'Alcarria, il cui viaggiatore più illustre fu il Premio Nobel per la Letteratura Camilo José Cela. Un buon modo per esplorare il paesaggio di querce e lecci è la Senda de Valmores, un sentiero che segue il corso dell'Arroyo de la Vega.

 

Come arrivare

In trasporto pubblico: linea L-261 di Argabus da Avenida de América.

In auto: da Madrid, prendere l'autostrada A-3 fino all'uscita Arganda del Rey-Campo Real-Pozuelo del Rey-Nuevo Baztán.

 

Link correlati

 

TI INTERESSERÀ

Scoprite i vini spagnoli, tra i migliori al mondo, e gli eccezionali vini madrileni, sempre più curati e riconosciuti.

Piatti e dolci tipici, tapas e vini di questa terra. Scopri la cucina di Madrid e dove degustarla.

Pubblicità
  • Segui il tuo programma personale con l’aiuto di una guida oppure visita i dintorni della nostra città.

    Itinerari ed escursioni
Pubblicità

PRODOTTI UFFICIALI

Sali sul belvedere a 92 metri e goditi una delle migliori viste sulla città.

Sali a bordo e scopri la città in formato panoramico.

Scarica la App dei capolavori del Prado, del Thyssen e del Reina Sofía.