Madrid, una porta alla diversità

  • Puertaaladiversidad_1402051308.569.jpg

Madrid si vive ma, soprattutto, si sente, sempre in attesa di dare il benvenuto a braccia aperte, di accettare e integrare tutti coloro che vengono da fuori.  La Spagna ha una delle leggi sulla parità e la tutela dei diritti del gruppo LGTBI più avanzate del mondo. Dal 2005 il matrimonio tra persone dello stesso sesso è una realtà. Tutto ciò si riflette intensamente nella capitale, punto di riferimento per molti paesi che ancora sono in cammino verso la piena uguaglianza.

Chueca è molto più di un quartiere, è un punto di riferimento per il movimento LGBTI in tutto il mondo. Il suo nome evoca la libertà, il rispetto, la tolleranza. E non c'è da stupirsi: qui ha avuto inizio una tendenza verso la visibilità, che ora sembra inarrestabile, e uno stile di vita basato sul rispetto.

Qualche decennio fa cominciarono a comparire nella zona bar, ristoranti e varie attività commerciali, quali librerie e boutique, specializzati nel mondo LGTBI, tra cui alcuni che sono già un simbolo, come ad esempio la libreria Berkana, il caffè El Figueroa o il locale di spettacoli Black and White. Inizialmente la loro presenza sorprese i residenti, che hanno però avuto il privilegio di assistere alla trasformazione del loro quartiere in epicentro di tolleranza e modernità. Un luogo con uno stile di vita libero da pregiudizi e da esclusione.

Il quartiere è una delle aree più cosmopolite e vibranti di Madrid e Plaza de Chueca ne è il centro nevralgico. E lo stesso si può dire di Plaza de Pedro Zerolo, che dal 2015 porta il nome di uno degli attivisti che maggiormente ha operato in difesa dei diritti della comunità LGBTI in Spagna. Gallerie d'arte d'avanguardia, negozi all’ultima moda, ristoranti di cucina internazionale e terrazze animate sono presenti ovunque, con una vita frenetica, giorno e notte. Perché la notte qui è considerata una delle più divertenti.

Le zone circostanti fondono la loro energia e vitalità con il quartiere di Chueca, offrendo ai visitatori un incomparabile ventaglio di possibilità ampio e diversificato. È il caso di calle Fuencarral –protagonista indiscussa dello shopping a Madrid-, di Malasaña –in cui risiede il cuore più indie della città, che riunisce i creatori più emergenti,- e di Salesas, con uno spirito tra lo chic e il bohemien.

LAVAPIÉS E LATINA

Sono due quartieri adiacenti e multiculturali in cui parlare di fusion è un eufemismo. Qui è facile vedere come la gente del posto coesiste con i nuovi vicini latini, africani e asiatici. Sono due dei quartieri più antichi della città che, senza perdere la loro essenza più tradizionale e genuina, sono diventati un esempio di integrazione grazie alla ricca diversità etnica delle loro vie.

Molti nuovi locali LGTBI-friendly hanno deciso di aprire a La Latina, il quartiere più popolare e divertente delle domeniche madrilene. Lavapiés ospita anche un’interessante scena gay e lesbica alternativa, a dimostrazione della vasta gamma di spazi di tolleranza della città. 

MADRID DA NON PERDERE

I dieci luoghi che non puoi perderti durante la tua prima visita!

Consulta e scarica le informazioni turistiche indispensabili per spostarti a Madrid.

Pubblicità

PRODOTTI UFFICIALI

Ammira una vista spettacolare della città dal belvedere del Palacio de Cibeles.

Sali a bordo e scopri la città in formato panoramico.

Scarica la App dei capolavori del Prado, del Thyssen e del Reina Sofía.