La Madrid di Ernest Hemingway

  • El Madrid de Ernest Hemingway
    El Madrid de Ernest Hemingway.jpg

La città è cambiata abbastanza dalla prima visita di Ernest Hemingway nel 1923, nonostante ció possiamo conoscere ancora oggi alcuni locali, hotel e musei che hanno ispirato lo scrittore per creare le opere Morte al tramonto o Fiesta. Ti invitiamo a seguire i suoi passi.

Lo scrittore alloggiò con la sua famiglia in questa pensione tra il 1923 e il 1926, secondo il suo primo biografo, Carlos Baker. In questo stabilimento, che può essere visitato ancora oggi, si ricorda che la loro stanza era la numero 7.

L'attuale hotel Tryp Gran Vía presume nella sua facciata di essere stato uno dei siti visitati dallo scrittore. Hemingway parla dello stabilimento in Night Before Battle e nella Quinta colonna.

Questo hotel è il protagonista di alcune delle pagine di Fiesta: Jake e Brett: "meravigliosa gentilezza con la quale vieni servito al bar di un grande hotel", quando osservano come lavora il barista.

Secondo il proprietario del ristorante, Hemingway era solito mangiare il maialino arrosto qui. Sempre il proprietario racconta che suo nonno ha cercato di insegnare come preparare la paella allo scrittore. Il romanzo Fiesta termina con una scena in questa sala da pranzo.

Nel racconto La denuncia, Hemingway usa il bar come simbolo dell'affetto sentito dai suoi vecchi clienti e da altri stranieri come lui per la Spagna. Una delle scene del suo lavoro teatrale La quinta colonna si svolge in questo bar.

In un articolo pubblicato sulla rivista Life dal titolo Un'estate pericolosa, Hemingway ricorda questo posto, situato nella piazza centrale di Santa Ana, come un buon posto per bere birra e caffè.

"Se vuoi davvero conoscere la corrida, o se sei sempre molto interessato, prima o poi dovrai andare a Madrid." Citazione Morte nel pomeriggio, un classico della letteratura sulla corrida.

Lo scrittore era molto appassionato delle sue opere e celebrò che nel 1936 il governo trasferì le principali opere della galleria d'arte a Valencia, in modo da non subire alcun danno dai bombardamenti che assediarono Madrid fino al 1939.

El Retiro appare in Per chi suona la campana. Durante i sogni ad occhi aperti di Robert Jordan viene menzionato un parco con giardini e una grande varietà di alberi dove lui e Maria potrebbero essere felici.

Il Giardino Botanico appare anche lnel'opera Per chi suona la campana ma come "riflesso dell'odore della morte che incombe", in riferimento all'esito della guerra.

Pubblicità
  • Rivivi la Madrid del XVII secolo, in cui si svolgono le vicessitudini del famoso capitano creato  da Pérez-Reverte.

    La Madrid di Alatriste
  • El Madrid de Alatriste - La rendición de Breda o  Las lanzas - Diego Velázquez
Pubblicità
  • Tutte le opere e i luoghi che racchiudono l'essenza dell'artista universale a Madrid, la città che lo ha accolto e ha visto nascere le basi della pittura moderna.

    La Madrid di Goya
  • Estatua de Francisco de Goya / José San Bartolomé LLaneces © Museo Nacional del Prado

PRODOTTI UFFICIALI

Sali sul belvedere a 92 metri e goditi una delle migliori viste sulla città.

Sali a bordo e scopri la città in formato panoramico.

Scarica la App dei capolavori del Prado, del Thyssen e del Reina Sofía.