Una passeggiata attraverso le gallerie d’arte di Madrid

  • parraromerogaleria_1404976700.483.jpg

Le prime gallerie d’arte contemporanea di Madrid sono comparse nel barrio de Salamanca nei primi anni ‘60. La madre di tutti i galleristi spagnoli è stata Juana Mordó, che fino al 1995 ha promosso l’opera di artisti significativi come Antonio López, Saura o El Equipo Crónica. A metà degli anni ‘80, gli artisti e i collezionisti hanno deciso di uscire dal Paseo de Recoletos e hanno iniziato a comparire numerose gallerie nel barrio de Chueca e nei dintorni della plaza de Alonso Martínez.

Oggi i giovani galleristi vedono nelle immediate vicinanze del Museo Nazionale Centro d’Arte Reina Sofía, nel Barrio de Las Letras (Quartiere Letterario), un luogo idoneo dove poter trovare la propria collocazione. Ti illustriamo le tappe obbligate di questo itinerario storico e artistico.

Nel barrio de Salamanca

In questa zona sorgono le gallerie Parra & Romero, Inés Barrenechea, Álvaro Alcazár, Casado Santapau o Guillermo de Osma. Quest’ultima, dedicata all’arte moderna e contemporanea, è incentrata in special modo sull’avanguardia storica europea e latinoamericana.

Troviamo anche lo spazio d’arte Michel Soskine, specializzato nell’arte del XX e XXI secolo, che ha introdotto artisti più e meno giovani, statunitensi ed europei. Invece, Nieves Fernández presenta gli artisti più interessanti, indipendentemente dalla loro tecnica o dallo stile.

Tra il barrio de Chueca e la plaza de Alonso Martínez

Qui possiamo visitare due delle gallerie più rinomate della città: Marlborough e Juana de Aizpuru. Nell’accademia artistica Marlborough spiccano i nomi di Darío Villalba, Juan Muñoz o Juan Genovés. A sua volta, Juana de Aizpuru, la prima direttrice della fiera d’arte ARCO, ha scoperto alcuni degli artisti spagnoli più radicali dell’ultima decade, come Cristina Lucas, Dora García o Ana Laura Aláez. Inoltre ha accolto i nomi fondamentali della fotografia documentaria come Alberto García Alix e Cristina García Rodero.

Nella galleria Elvira González sono entrati a far parte di recente autori come Miquel Barceló, Madoz e Robert Mapplethorpe, tra gli altri. In Heinrich Ehrhardt possiamo scoprire le opere di artisti emergenti tedeschi e della scena nazionale. E, se si desidera cercare un’opera basata su supporti di video, fotografia o installazioni site-specific, è assolutamente necessario entrare in Elba Benítez.

Senza dimenticarci delle gallerie Cayón, Fernández Braso, La Caja Negra, Max Estrella, Oliva Arauna, Pilar Serra o Travesía Cuatro.

Tra il barrio de Lavapiés e il Barrio de Las Letras (Quartiere Letterario)

Casa sin fin, Fúcares, Espacio Mínimo, Maisterravalbuena, Moisés Pérez de Albéniz, o Nogueras Blanchard son solamente alcuni dei centri che riempiono d’arte gli angoli del Barrio de Lavapiés.

Passeggiando lungo queste vie incontriamo lo spazio di Helga de Alvear, una delle gallerie più affermate e di maggiore tradizione del panorama spagnolo, riconosciuta anche a livello internazionale. La sua collezione dispone di oltre 2.500 opere di artisti nazionali e stranieri.

Nel Barrio de Las Letras meritano una menzione speciale The Goma, la recentemente inaugurata Ponce + Robles, Formato Cómodo e Leandro Navarro. Quest’ultima, specializzata nell’avanguardia storica e nell’arte moderna internazionale, dispone di opere di Dalí, Picasso, Juan Gris, Joan Miró.

Ancora arte

Infine, ti consigliamo Ivorypress, uno spazio d’arte ubicato nel barrio de Tetuán che vale la pena di conoscere per le sue proposte eterogenee e innovative.

Se vogliamo sfruttare la nostra visita a Madrid per partecipare a fiere o eventi collegati all’arte, possiamo citare ARCO, Estampa, Open Studio, JustMad, Apertura o Casaarte.

Puoi trovare maggiori informazioni sulle gallerie di Madrid su Artemadrid.

MADRID DA NON PERDERE

I dieci luoghi che non puoi perderti durante la tua prima visita!

Consulta e scarica le informazioni turistiche indispensabili per spostarti a Madrid.

Pubblicità

PRODOTTI UFFICIALI

Sali sul belvedere a 92 metri e goditi una delle migliori viste sulla città.

Sali a bordo e scopri la città in formato panoramico.

Entra in più di 50 musei e usufruisci di numerosi sconti.