Documenti per il viaggio

  • documentosviaje_1402471782.514.jpg

La Spagna è un paese aderente all’Accordo Schengen, quindi per i visitatori provenienti da uno qualsiasi degli stati firmatari di quest’accordo, è prevista la libera circolazione e non esiste nessun controllo doganale. Se questo non è il tuo caso, dovrai semplicemente richiedere un visto turistico presso l’Ambasciata Spagnola del tuo paese di residenza.

Passaporto

Oltre all’Accordo Schengen, che copre i residenti in Germania, Austria, Belgio, Danimarca, Slovacchia, Slovenia, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Olanda, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Svezia e Svizzera, esistono altri accordi con determinati paesi che semplificano l’entrata in Spagna e per i quali non è necessario ottenere il visto, ma sarà sufficiente presentare un passaporto in regola. Questo è il caso di: Andorra, Argentina, Australia, Brasile, Brunei, Canada, Città del Vaticano, Costa Rica, Croazia, El Salvador, Stano Uniti, Guatemala, Honduras, Hong Kong, Israele, Giappone, Macao, Malesia, Messico, Monaco, Nicaragua, Nuova Zelanda, Panamá, Paraguay, Repubblica di Corea, San Marino, Singapore, Uruguay e Venezuela.

Visto

Generalmente i requisiti necessari per ottenere un visto sono: dimostrare di avere mezzi economici sufficienti per il tuo viaggio, presentare i biglietti dei voli di andata e ritorno e la prenotazione dell’alloggio, anche se la procedura può cambiare da una nazione all’altra. Potrai trovare informazioni più complete presso l’Ambasciata di Spagna del tuo paese di residenza, individuabile dalla pagina web del Ministero degli Affari Esteri spagnolo.

Se il motivo del tuo viaggio è unicamente turistico, dovrai richiedere un visto di corta durata (Schengen). Questi visti ti permettono di transitare e di soggiornare nel territorio spagnolo e nel resto degli Stati  Schengen per una durata di tempo non superiore ai tre mesi (90 giorni) in un periodo di 6 mesi (180 giorni) dalla data del tuo ultimo ingresso nello Spazio Schengen.

Se la tua visita in Spagna risponde ad altri fini, la tua opzione allora è il visto nazionale di lunga durata. Questi visti ti permettono di risiedere, lavorare, studiare o svolgere attività di ricerca in Spagna. Tutti gli stranieri che desiderano entrare in Spagna per risiedere, lavorare o studiare hanno bisogno di un visto di questo tipo, a meno che si tratti di cittadini dell’Unione Europea, dell’Islanda, del Liechtenstein, della Norvegia o della Svizzera.

MADRID DA NON PERDERE

I dieci luoghi che non puoi perderti durante la tua prima visita!

Consulta e scarica le informazioni turistiche indispensabili per spostarti a Madrid.

Pubblicità

PRODOTTI UFFICIALI

Sali sul belvedere a 92 metri e goditi una delle migliori viste sulla città.

Sali a bordo e scopri la città in formato panoramico.

Entra in più di 50 musei e usufruisci di numerosi sconti.