Pedro G. Romero. Macchine trovar

Dal 3 novembre al 28 marzo 2022, il terzo piano dell'edificio Sabatini del Museo Reina Sofía ospiterà una mostra basata su flamenco, cultura popolare e arte moderna. La mostra presenta performance legate al flamenco.

Nato ad Aracena (Huelva) nel 1964, Pedro G. Romero è un laureato in Belle Arti dell'Università di Siviglia che ha svolto un'ampia attività artistica attraverso molteplici discipline: scultore, pittore, performer e drammaturgo, nonché critico d'arte, scrittore, editore ed esperto di flamenco.

Nel suo lavoro è solito analizzare gli eventi storici, la vita e l'iconografia sacramentale del XX secolo. Dal 2000, si è distinto per due grandi programmi: la P.H. Machine, da cui promuove la Piattaforma Indipendente di Studi Fiamminghi Moderni e Contemporanei, e l'Archivio F. X., attraverso il quale ha sviluppato vari progetti come Economía Picasso: Economía per il Museo Picasso di Barcellona o Una violencia pura: αἴσθησις per il Museo San Telmo di San Sebastián.

Le sue composizioni si trovano nelle collezioni di gallerie d'arte come il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona, la Fundación la Caixa, il Museo di Belle Arti di Álava e il Centro Andaluso di Arte Contemporanea.

Crediti d'immagine:

  • Pedro G. Romero, Sodoma e Gomorra, installazione, 1989. Collezione d'arte contemporanea "la Caixa" © Pedro G. Romero
  • Pedro G. Romero, Los trabajadores, video monocanale, 2012. Collezione d'arte contemporanea "la Caixa" © Pedro G. Romero
Geolocation
Pedro G. Romero, Sodoma y Gomorra, instalación, 1989. Colección "la Caixa" de Arte Contemporáneo © Pedro G. Romero
Pedro G. Romero, Los trabajadores, vídeo monocanal, 2012. Colección "la Caixa" de Arte Contemporáneo © Pedro G. Romero​​​​​​​

Share on

Dati di interesse

Fechas y hora

Lunedì: 10:00 - 20:00 

Merc-sab: 10:00 - 20:00 

Domenica: 10:00 - 14:30 

Chiuso: Martedì

Zona turistica: 
Paseo del Arte

Direcction

Calle
de Santa Isabel, 52
28012
Sito web: 
https://www.museoreinasofia.es/exposiciones/pedro-g-romero
Servizio extraurbano (Cercanías): 
Madrid-Atocha
Bus: 
001, 6, 10, 14, 19, 26, 27, 32, 34, 36, 41, 45, 59, 85, 86, 102, 119, C1, C2, C03, E1
Metro: 
Estación del Arte (L1)
Lavapiés (L3)
Tariffe: 

Ingresso generale: 10 €

Ingresso libero: da lunedì a sabato (martedì chiuso): 18:00 - 20:00 o. Domenica: 13:30 - 14:30