Vivian Suter

Dal 25 giugno al 2 maggio 2022, il Museo Reina Sofía allestisce al Palacio de Velázquez nel Parco del Retiro una mostra con una selezione di tele dell'artista argentina Vivian Suter sul colore e l'ambiente naturale.

Questa mostra è composta da circa 500 dipinti, tra cui la serie Nisyros, presentata alla documenta 14 di Atene nel 2017, che rappresenta un simbolismo dell'atmosfera e delle forze naturali della piccola isola greca.

Nata a Buenos Aires (Argentina) nel 1949, Vivian Suter è una pittrice di origini svizzere le cui opere e schizzi sono rappresentazioni, commenti e interpretazioni del suo ambiente, sia esterno che interno. Ha mantenuto una stretta relazione con la scena artistica di Basilea (Svizzera), vivendo in quella città tra il 1962 e il 1982.

Oltre a Basilea ha dipinto anche in altri luoghi come Vienna, Berna, Roma e l'Africa. Nel 1982 decise di viaggiare attraverso l'America centrale e arrivò a Panajachel, un villaggio sulle rive del lago Atitlán in Guatemala. Qui, in una vecchia piantagione di caffè stabilì la sua nuova casa e da allora la maggior parte delle sue opere artistiche è stata creata in questa località.

Il suo lavoro è stato condizionato dalle tempeste che colpiscono frequentemente il Guatemala, tra cui Stan nel 2005 e Agatha nel 2010, che hanno causato enormi danni a Panajachel. Molti dei suoi quadri sono stati sommersi dal fango e con essi ha realizzato collezioni pittoriche “rifinite” dalla casualità della natura, oltre alle piante e alle foglie soffiate dal vento che finiscono per attaccarsi alle sue creazioni.

Vivian ha esposto le sue opere in musei prestigiosi come il Kunstmuseum di Olten (2004), la Kunsthalle di Basilea (2014), la Biennale di São Paulo (2014), la Biennale di Taipei (2018), l’ICA di Boston (2019) e il Camden Art Centre di Londra (2020).

Crediti immagine:

Vivian Suter, Senza titolo, 1980 ca. Tecnica mista su carta. Per gentile concessione dell'artista e delle gallerie Karma International, Zurigo; Gladstone Gallery, New York/Bruxelles; House of Gaga, Città del Messico, e Proyectos Ultravioleta, Città del Guatemala. Foto: Flavio Karrer

Geolocation
Vivian Suter, Sin título, ca. 1980. Técnica mixta sobre papel. Cortesía de la artista y de las galerías Karma International, Zúrich; Gladstone Gallery, Nueva York/Bruselas; House of Gaga, Ciudad de México, y Proyectos Ultravioleta, Ciudad de Guatemala. Fo

Share on

Dati di interesse

Fechas y hora

Consultare il sito ufficiale

Zona turistica: 
Retiro

Direcction

Paseo
de Venezuela, 2
28009
Sito web: 
https://www.museoreinasofia.es/exposiciones/vivian-suter
Servizio extraurbano (Cercanías): 
Madrid-Atocha
Bus: 
1, 2, 9, 15, 19, 20, 26, 28, 51, 52, 63, 74, 146, 152, C1, C2
Metro: 
Ibiza (L9)
Retiro (L2)
Tariffe: 

Consultare il sito ufficiale