Museo Archeologico Nazionale

Il MAN, che conserva una delle collezioni di reperti antichi più importanti del mondo, ha appena riaperto dopo una ristrutturazione integrale durata sei anni. Attraverso gli utensili e le opere d’arte delle varie culture del Mediterraneo, presenta un itinerario dalla preistoria fino al XIX secolo.

Ubicato in pieno Barrio de Salamanca, ci mostra una serie di capitoli della storia universale dell’arte non rappresentati nelle grandi pinacoteche del vicino Paseo del Arte, come le ceramiche greche, le corone votive visigote o gli avori ispano-musulmani. D’ora in poi, i ricchissimi fondi di questa istituzione, fondata nel 1867, vengono esibiti in base al suo nuovo piano museologico che riconosce una grande importanza sia al valore archeologico dei reperti che al loro valore artistico, e che sono completati da video, pannelli informativi, modelli ed espositori con le copie degli oggetti originali che possono essere toccate. 

La Dama di Elche

Tuttavia, nel nuovo MAN la Dama di Elche continua ad occupare un luogo privilegiato. Confrontandola con altre opere iberiche, sorprende la proporzione e l’equilibrio del suo volto, che testimoniano una forte influenza dell’arte greca. Ciò nonostante, le perline e la tunica sono chiaramente locali e rappresentano un perfetto esempio dell’abbigliamento iberico. Al contrario di ciò che si riteneva, alcuni storici ipotizzano che si trattava di una scultura seduta con il corpo intero che è stata successivamente trasformata in busto. Come molte sculture dell’epoca, la Dama di Elche presenta una cavità nella parte posteriore che sembra che si utilizzasse per conservare le reliquie. Alcune teorie ritengono che la dama di Elche fosse una dea, mentre altre credono che rappresentasse una regina o una donna defunta.  

Reperti eccezionali   

Altre opere essenziali del Museo Archeologico Nazionale sono il tesoro di Guarrazar, l’esempio più straordinario di oreficeria visigota, la Pisside di Zamora, che riflette l’accuratezza degli artigiani ispano-arabi dell’avorio, e la collezione di vasi greci, considerata dagli esperti una delle migliori del mondo. 

Geolocation
Servicios: 

Ascensore

Audioguías

Biblioteca

Cafetería

Fasciatoio per bimbi

Deposito bagagli / Guardaroba

Oggetti smarriti

Punti informazioni

Sala allattamento

Servizio visite guidate

Negozio

Accessibilità

Physical Accesibility
Up

Spazi interni senza barriere architettoniche

Bagni adattati alle sedie a rotelle

Sedie a rotelle disponibili nel Guardaroba

Visual Accesibility
Up

Visite guidate per gruppi di persone con disabilità visive, previa prenotazione

Mappe tattili dell'esposizione permanente

Stazioni tattili

Hearing Accesibility
Up

Amplificatori ad Induzione Magnetica

Psychic Accesibility
Up

Mappe e brochure accessibili per persone con disabilità intellettive

Share on

Dati di interesse

Indirizzo

Calle
de Serrano, 13
28001
Zona turistica: 
Barrio de Salamanca
Orari Di Apertura: 

Martedì - sabato 09:30 - 20:00

Domenica e festivi 09:30 - 15:00

Chiusura: 1, 6 di gennaio; 1 di maggio; 24, 25, 31 di dicembre

- Orari speciali di apertura Pasqua 2019 (dal 10 al 16 aprile, compresi):

Lun - dom: 11:00 - 19:00

Tipo información turística: 
Telefono: 
(+34) 91 577 79 12
Fax: 
(+34) 91 431 68 40
Posta elettronica: 
sugerencias.man@mecd.es
Sito web: 
http://www.man.es
Metro: 
Retiro (L2)
Serrano (L4)
Servizio extraurbano (Cercanías): 
Madrid-Recoletos
Bus: 
1, 2, 5, 9, 14, 15, 19, 20, 21, 27, 28, 45, 51, 52, 53, 74, 146, 150
Tariffe: 

Biglietto intero: 3 euro.

Biglietto ridotto: 1,50 euro (gruppi di oltre cinque persone previa richiesta con preavviso di dieci giorni e volontariato culturale dimostrabile).

Consultare altri sconti presso la biglietteria o nella pagina web.