Triball, capricci e cura della persona

  • COMPRASTriballMetropoliscomic_1404988123.003.jpg

Un quartiere emergente, che negli ultimi tempi si è riaffermato con un notevole impulso culturale e sociale. Triball offre una proposta commerciale con numerose opzioni di abbigliamento e complementi, svago e ristoranti, benessere e bellezza, insieme a una scelta di cucine del mondo molto interessante.

Il Triangolo di Ballesta (Triball) presenta un’area commerciale differente, divertente, funzionale e pratico. Ubicato nelle immediate vicinanze della Gran Vía, questo 'triangolo' è delimitato dalle calles Ballesta, Valverde, Desengaño, Corredera Baja de San Pablo, Barco e Plaza Soledad Torres Acosta (denominata 'piazza della Luna'), in modo tale da formare una zona triangolare che dà il nome al centro. Triball si è trasformata con la comparsa di vari locali dedicati alla cultura, alla moda, alla ristorazione e allo shopping di ogni genere.

Firme e design su misura

Tra edifici e costruzioni emblematiche della storia del quartiere, come le parrocchie di San Martín e di San Ildefonso, istituzioni come la Reale Accademia di Scienze Esatte, Fisiche e Naturali, o il leggendario Teatro Lara, si sviluppa un’attività commerciale contemporanea, nella quale designer emergenti si alternano a marche più consolidate.

Insieme ai capi di abbigliamento di Dolores Promesas, Deffort, Kling o Monkey Garden, si possono scegliere gli ultimi modelli di calzature sportive di Consuela o il vasto assortimento di scarpe di Cuplé. Per le occasioni speciali, nei negozi di Carlos Castro –specialista in acconciature– e Miguel Crespí –vestiti da sposa– la moda su misura la fa da protagonista.

Benessere e bellezza

Anche la cura della persona ha un ruolo importante nella zona. Palestre, parrucchieri, negozi di cosmetica…non mancano a Triball. Sempre fuori dalle convenzioni, dallo styling di José Navarro Studio possiamo passare al Gymage Lounge Resort che, oltre alla zona fitness, dispone di una stupenda terrazza al piano superiore con un’assortita carta di cocktail, frullati e caffè.

Cucine del mondo

Il quartiere in cui visse Ramón Gómez de la Serna (“appassionato” residente, come lui stesso si definiva) e dove Max Aub ambientò uno dei suoi romanzi (intitolato 'La calle de Valverde'), consente anche di effettuare un lungo viaggio attraverso i suoi ristoranti. Si possono provare varie cucine: cinese, mediterranea, argentina, libanese, messicana, ecuadoriana, italiana, il takeaway tedesco Senf e anche visitare una delle creperie più antiche di Madrid: la Creperie Ma Bretagne.

Anche i multispazi culturali, dove l’offerta gastronomica è una vera e propria arte, rappresentano uno dei punti di forza di questa zona commerciale. La Realidad –calle Corredera Baja de San Pablo– o Microteatro por dinero –calle Loreto y Chicote– sono alcuni di questi spazi che offrono corsi di formazione, esposizioni, musica, disegno, letteratura o teatro intimista. Gli appassionati dell’arte troveranno delle proposte interessanti nella galleria Espacio Valverde e gli amanti dei fumetti nel Generación X.

MADRID DA NON PERDERE

I dieci luoghi che non puoi perderti durante la tua prima visita!

Consulta e scarica le informazioni turistiche indispensabili per spostarti a Madrid.

PRODOTTI UFFICIALI

Sali sul belvedere a 92 metri e goditi una delle migliori viste sulla città.

Sali a bordo e scopri la città in formato panoramico.

Entra in più di 50 musei e usufruisci di numerosi sconti.

Pubblicità