La Madrid ebrea

  • El Madrid judío
    elmadridjudio.jpg
  • Accenni di storia
  • La Madrid ebrea oggi
  • Eventi
  • Dintorni di Madrid

La Comunità Ebrea di Madrid è antica come la stessa città. Risale al IX secolo, sebbene il primo riferimento che si conosce sia dell’anno 1053. Nel XI secolo sia la comunità ebrea che la sua cultura vissero un’epoca dorata e durante i secoli XIII e XIV si verificò un’importante crescita della popolazione ebrea madrilena. Tuttavia, il Fuero de Madrid del 1202 (un insieme di norme che articolava per la prima volta la vita sociale della città) fa riferimento agli ebrei madrileni come minoranza che non era ben considerata, ragione per cui erano obbligati a risiedere nel quartiere ebreo.

A partire del 1085 nasce quello che oggi conosciamo come “Vecchio quartiere ebreo” di Madrid, situato nei dintorni dell’attuale Teatro Real e di Calle del Arenal. Constava appena di una ventina di case raggruppate in quattro isolati di forma irregolare. Accanto al ghetto ebreo si trovava il cimitero situato in quella che oggi è la Plaza de Oriente.

Tre secoli dopo, e in seguito alla peste nera, gli ebrei dovettero stabilirsi in quello che venne chiamato “Nuovo quartiere ebreo”, ubicato accanto al Campo del Rey – Plaza de la Armería – dove attualmente si trova la Cattedrale de la Almudena. Il ghetto ebreo era formato da una ventina di case e da una sinagoga distribuite su una dozzina di isolati.

Gli scavi archeologici realizzati accanto al Palazzo Reale e alla Cattedrale de la Almudena confermano la posizione nel secolo XIV del nuovo ghetto ebreo in questo luogo. Altri documenti certificano effettivamente che il quartiere ebreo e la sua sinagoga si trovavano nelle vicinanze del così chiamato “Campo del Rey” vicino alla Cattedrale de la Almudena. Anche Plaza de Ramales, Plaza de Santiago e Calle Bailen furono zone d’insediamento di ebrei convertiti appartenenti ad un alto livello sociale.

Nello stesso luogo dove oggi si trova la Chiesa di San Lorenzo – nel quartiere di Lavapiés – sembra che si trovasse un’antica sinagoga, ed è stato teorizzato che l’antico cimitero apparso nelle vicinanze di Calle del Salitre potesse essere ebreo, visto che non sono stati trovati croci né altri simboli propri della cristianità. 

MADRID DA NON PERDERE

I dieci luoghi che non puoi perderti durante la tua prima visita!

Consulta e scarica le informazioni turistiche indispensabili per spostarti a Madrid.

Pubblicità

PRODOTTI UFFICIALI

Sali sul belvedere a 92 metri e goditi una delle migliori viste sulla città.

Sali a bordo e scopri la città in formato panoramico.

Entra in più di 50 musei e usufruisci di numerosi sconti.